Macarons al cioccolato

macarons al cioccolato

I macarons al cioccolato sono la nuova ricetta di oggi sul blog. I macarons sono tra i dolci più raffinati e più di moda al momento, tipici della pasticceria francese, e non potevamo lasciarceli scappare!I macarons sono dei piccoli pasticcini formati da due gusci croccanti con un ripieno di ganache, creme o cosa più vi piace. Per questi macarons al cioccolato noi abbiamo preparato una deliziosa ganache al cioccolato fondente.

La ricetta dei macarons non è semplice e ci vuole un po’ di manualità. Tantissime amiche (tra cui anche blogger) hanno avuto difficoltà a prepararli, ma il problema è stato per lo più la ricetta: senza una ricetta dei macarons impeccabile non vi verranno mai!

macarons al cioccolato

La nostra ricetta dei macarons è assolutamente garantita, e deriva da un attento studio di varie ricette trovate in rete, in particolare di quelle del La ciliegina sulla torta e del La cuisine de Bernard. A noi sono venuti al primo colpo, e tutte le amiche che l’hanno provata non hanno avuto alcun problema. L’unico segreto è seguirla passo passo: non potete sbagliare!

Oltre a questi deliziosi macarons al cioccolato, nella sezione Piccole delizie potete trovare i Macarons alla nocciola e quelli al lampone. Ci siamo anche sbizzarrite con i macarons salati, davvero perfetti come Antipasto chic: i Macarons salati salmone e limone e i Macarons salati S. Daniele e fichi.

Macarons al cioccolato

Piatto Dessert
Cucina French
Preparazione 2 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 32 minuti

Ingredienti

per i gusci

  • 175 g zucchero a velo
  • 140 g farina di mandorle
  • 100 g albumi a temperatura ambiente vecchi di qualche giorno
  • 50 g zucchero semolato
  • in colorante alimentarepolvere marrone

per il ripieno

  • 100 g cioccolato fondente
  • 100 g panna fresca
  • 15 g burro

Istruzioni

  1. Tirate fuori dal frigo gli albumi la sera prima; questo conferirà alla meringa maggiore stabilità.
  2. Mettete la farina di mandorle ad asciugare in forno a 100° per 15 minuti circa. Lasciate raffreddare e poi frullatela con lo zucchero a velo facendo attenzione a non scaldare le polveri. Per essere sicuri di avere una farina molto fine fate un ulteriore passaggio passando al setaccio tutto il composto.
  3. Montate gli albumi a velocità bassa, poi quando risultano spumosi unite a più riprese lo zucchero semolato; aumentate poi la velocità montando a neve ferma. Unite il colorante a piccolissime dosi finché arrivate al colore preferito.
  4. Versate metà delle polveri setacciate sulla meringa e, con una spatola, incorporatele compiendo movimenti dal basso verso l’alto; aggiungete anche il resto e continuate a lavorare con la spatola fino a quando il composto avrà un aspetto lucido e morbido ma non troppo liquido. Cadendo dalla spatola dovrà formare un nastro: il famoso macaronage.
  5. Scaldate il forno a 150° e introducete una teglia vuota; tutto ciò perché i gusci devono cuocere su due teglie altrimenti la collerette (il caratteristico piede) non viene bene.
  6. Versate il composto nella sac a poche (con bocchetta larga e liscia) e formate i macarons (di 3-4 cm di diametro) su un’altra teglia rivestita di carta forno. Fate attenzione che i macarons non abbiano la punta, ma siano piatti, quindi battete la teglia leggermente sul piano di lavoro e lasciate asciugare per almeno 30 minuti.
    macarons al cioccolato
  7. Cuocete per circa 15 minuti a 150° avendo cura di mettere la teglia sopra a quella riscaldata che avevate messo in forno.
  8. Lasciate raffreddare completamente.
  9. Staccate i gusci dalla carta forno e metteteli ad asciugare ancora un po’ su una gratella (magari a testa in giù).
  10. Per la ganache: scaldate la panna, toglietela dal fuoco e aggiungete il cioccolato precedentemente sminuzzato, mescolate bene e aggiungete il pezzettino di burro, mescolate.
  11. Lasciate raffreddare molto bene in frigo prima di montare la ganache con le fruste elettriche.
  12. A questo punto si possono farcire i gusci, accoppiandoli a due a due.
  13. I macarons devono rimanere in frigorifero per almeno 24 ore, prima di essere consumati, e si conservano per 3 o 4 giorni.

Note

Consiglio: la prima volta provate con metà dose, inoltre, quando unite gli albumi alle farine procedete con poche spatolate per volta. Si può fare la prova versando un cucchiaino di impasto su un piattino, se la forma è “a punta” vuol dire che bisogna lavorare l’impasto ancora un po’, facendo attenzione a non lavorarlo troppo altrimenti diventa liquido e poco gestibile. I coloranti devono essere assolutamente in polvere per non alterare gli equilibri dell’impasto, o al massimo in gel. Non usate assolutamente coloranti liquidi.

21 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.