Pizza a lunga lievitazione

pizza a lunga lievitazione

La pizza a lunga lievitazione è la ricetta perfetta per chi vuole preparare l’impasto della pizza in anticipo. In base a quanto lievito utilizzate, potete farla lievitare per 24 o addirittura 48 ore. Poi dovete solo metterla a temperatura ambiente un paio di ore prima di stenderla e infornarla.

pizza a lunga lievitazione

La pizza a lunga lievitazione che vi proponiamo è preparata con l’impasto di Gabriele Bonci ad alta idratazione. La pizza risulta alta, soffice, e ovviamente ad alta digeribilità dato il bassissimo quantitativo di lievito utilizzato.

pizza a lunga lievitazione

Le farciture della pizza possono essere le più disparate, e dipendono solo dai vostri gusti. A noi piace andare sul classico, magari una margherita rivisitata in maniera curiosa. Infatti, per questa pizza abbiamo utilizzato burrata e pomodorini confit. I pomodorini confit li abbiamo preparati la sera prima con l’olio extravergine d’oliva all’origano dell’oleificio Cericola.

pizza a lunga lievitazione

Nella sezione Pane e pizza trovate la ricetta delle Girelle di pizza. Al posto della base pizza potete utilizzare una focaccia, come quella con Sbrinz pere e noci oppure il Babà salato con piselli e pancetta.

Pizza a lunga lievitazione

Piatto Main Dish
Cucina Italiana
Keyword pizza
Cottura 20 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

per l’impasto

  • 500 g farina 0 forte W>300
  • 400 ml acqua fredda
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 5 g sale fino
  • 2 g lievito di birra
  • farina di semola di grano duro

per la farcitura

  • 1 burrata
  • 1 confezione passata di pomodoro
  • 500 g pomodorini datterini
  • aglio
  • olio extravergine d’oliva all’origano Cericola
  • sale
  • zucchero
  • origano

Istruzioni

  1. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua fredda di rubinetto.
  2. Nella planetaria mettete l’acqua con il lievito, poi la farina e cominciate a impastare con la foglia.
  3. Aggiungete l’olio e continuate a impastare. Alla fine aggiungete il sale.
  4. L’impasto risulterà piuttosto molliccio ma non dovete preoccuparvi.
  5. Lasciate riposare per circa 10 minuti, coperto da un panno, a temperatura ambiente.
  6. Riprendete l’impasto e rovesciatelo sul piano di lavoro infarinato con farina di semola, che non viene assorbita dall’impasto.
  7. Stendete l’impasto a forma di rettangolo, con il lato lungo parallelo a voi, e poi fate le pieghe a libro. Dovete portare il terzo alla vostra destra sopra la sezione centrale, e poi fate lo stesso con il terzo a sinistra. Una volta fatta la piega a libro, portate la metà superiore sopra quella inferiore
  8. Fate riposare per 15-20 minuti coperto con la pellicola. Ripetete altre due volte.
  9. Riponete in frigo per 36 ore.
  10. Lavate e asciugate i pomodorini. Tagliateli a metà e metteteli in una pirofila.
  11. Condite con abbondante olio, uno spicchio d’aglio tagliato a fettine sottili, e una mistura costituita con 1 cucchiaio di zucchero e 1 e mezzo di sale.
  12. Trascorso questo tempo, estraete l’impasto dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente per almeno 2 ore. Se volete velocizzare i tempi, mettete nel forno con la luce accesa.
  13. Stendete l’impasto nella teglia e fate lievitare coperto da un canovaccio per un’ora.
  14. Condite la pizza con la salsa di pomodoro salata con un pizzico di sale e un filo d’olio.
  15. Infornate a 220°C a forno ventilato, e cuocete per 15 minuti nel ripiano basso del forno.

  16. Poi estraete la pizza e abbassate la temperatura a 200°C.

  17. Condite con gli straccetti di burrata, i pomodorini confit, e una spolverata di origano. Infornate nel ripiano centrale e cuocete per altri 5 minuti.

Note

La lunghezza della lievitazione dipende dal quantitativo di lievito utilizzato e dalla forza della farina. Se volete una lievitazione di 24h utilizzate 3-4g di lievito e una farina meno forte, con W tra 250 e 300.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.