Maki con salmone affumicato e avocado

maki con salmone affumicato e avocado
 

I maki con salmone affumicato e avocado sono uno sfiziosissimo antipasto tipico della cucina giapponese. I maki sono quei cilindretti di riso che spesso vengono erroneamente chiamati sushi. Se sono circondati dall’alga nori si chiamano hosomaki. Se invece l’alga sta all’interno e intorno c’è il riso ricoperto da semi di sesamo bianchi e neri, prendono il nome di uramaki.

I maki con salmone affumicato e avocado sono il nostro primo tentativo in questa preparazione. Non è semplicissima, ma agli amanti della cucina giapponese riserverà molte soddisfazioni. Vi consigliamo solo di fare tanta attenzione sul pesce. Se non avete l’abbattitore o non lo trovate già abbattuto, evitate assolutamente di usare pesce crudo. Noi, infatti, abbiamo utilizzato salmone affumicato, con il quale non si hanno problemi di anisakis.

Se vi piacciono questi maki con salmone affumicato e avocado e la cucina giapponese, vi consigliamo di provare la nostra Zuppa di noodles con gamberi o i Gamberi saltati con verdurine. In ogni caso, nella nostra sezione Cucina internazionale trovate numerose proposte sia dall’est asiatico che dal Medio-Oriente.

maki con salmone affumicato e avocado
 

Maki con salmone affumicato e avocado

Piatto Appetizer
Cucina Asian
Preparazione 1 minute
Cottura 15 minuti
Tempo totale 16 minuti

Ingredienti

  • 100 g riso per sushi
  • sale
  • zucchero
  • aceto di riso o aceto di mele
  • alga nori in fogli
  • 200 g salmone affumicato in fette
  • 1 avocado
  • salsa di soia
  • wasabi
  • fettine di zenzero in salamoia

Istruzioni

  1. Lavate il riso risciacquandolo in una bacinella piena d’acqua fredda, in modo che rilasci un po’ del suo amido. Si ripete più volte questa operazione finché il riso smette di rilasciare amido e l’acqua rimane trasparente. Mettete il riso a sgocciolare in un colino per una decina di minuti.
  2. Procedete con la cottura seguendo le istruzioni sulla confezione del riso. In ogni caso, bisogna mettere il riso ben scolato in una pentola con dell’acqua fredda: in genere, l’acqua da aggiungere è più o meno i 5/4 in peso del riso. Quindi, se abbiamo 100g di riso, l’acqua sarà di 120g.
  3. Ponete la pentola ben chiusa con il coperchio sul fuoco. Scaldate a fiamma alta e portate all’ebollizione, poi abbassate la fiamma e cuocete per 15 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate per altri 15 minuti a riposare fuori dal fuoco, sempre coperto con il coperchio. Mai aprire il coperchio o mescolare il riso.
  4. Preparate il condimento per il riso. Mescolate in un pentolino 6 cucchiaini da tè di aceto di riso, 2 di zucchero e 2 di sale fino. Scaldate a fuoco basso finché lo zucchero e il sale non si saranno completamente sciolti.
  5. Trasferite il riso in una ciotola e versatevi sopra il condimento mescolando per bene con un cucchiaio di legno. Quando il riso è tiepido, è pronto per essere usato nel sushi. Mai usarlo troppo caldo, altrimenti rischia di cuocere gli ingredienti, soprattutto se si usa pesce crudo.
  6. Prendete la stuoia di bambù per sushi e rivestitela con della pellicola. Adagiate una foglia di alga nori e copritela per ¾ con il riso ben allargato, lasciando vuoto circa 1 cm sugli altri 3 lati. Tenete sempre a portata di mano una bacinella di acqua fredda con cui sciacquarvi le mani altrimenti il riso vi si appiccica tutto.
  7. Coprite il riso con delle fettine di salmone affumicato. Poi, sul lato a voi più vicino, disponete in orizzontale l’avocado tagliato a bastoncini. Con entrambe le mani prendete la stuoia in bambù ripiegando l’alga verso il ripieno e stringendo leggermente, né troppo né troppo poco. Continuate con questa operazione finché non avrete chiuso il rotolo.
  8. Disponete il rotolo su di un tagliere (sempre con la chiusura verso il basso), e con un coltello affilato prima raddrizzate le estremità e poi tagliate 6 maki. Se vedete che al coltello si attacca troppo il riso, ogni tanto risciacquatelo in acqua fredda e asciugatelo.
  9. Servite con salsa di soia e, a vostro piacere, con wasabi e/o fettine di zenzero in salamoia.

9 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.