Pollo arrosto con clementine e finocchi

pollo arrosto con clementine e finocchi

Il pollo arrosto con clementine e finocchi è una ricetta tratta dal libro Jerusalem di Yotam Ottolenghi. Jerusalem è di sicuro il suo libro più famoso, e considerato da molti anche il migliore.

Le ricette sono molto particolari, ma di assoluta riuscita, come dimostrano le tantissime blogger, tra cui l’amica Dauliana, che ne hanno provate numerose. Noi abbiamo provato i Cookies integrali al cioccolato bianco tratti dal libro Sweet e sono perfetti.

Yotam Ottolenghi è una sorta di droga: appena comprate un suo libro e provate una ricetta, capite di non poterne più fare a meno. E poi comprate tutti gli altri, non importa se non avete tempo, o non avete tutti gli ingredienti strani che usa. È un’esperienza già solo sfogliarli. Non vediamo l’ora di tornare a Londra per poter visitare i suoi ristoranti!

Staffetta in cucina

Questo pollo arrosto con clementine e finocchi è perfetto per una cena con amici curiosi e amanti di sapori particolari, dato che si prepara tutto la sera prima e all’ultimo solo si inforna. Consigliamo vivamente di servirlo con delle Pite appena fatte e per finire in bellezza non può mancare la Babka, un dolce ebraico al cioccolato

Staffetta in cucina

Pollo arrosto con clementine e finocchi

Piatto Main Dish
Cucina Mid-East
Preparazione 30 minuti
Cottura 45 minuti
Tempo totale 1 ora 16 minuti
Porzioni 6 porzioni

Ingredienti

  • 100 ml vino bianco secco
  • 4 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • 3 cucchiai succo d'arancia
  • 3 cucchiai succo di limone
  • 2 cucchiai senape in grani
  • 3 cucchiai zucchero di canna
  • 2 finocchi 500 g circa
  • 1,3 kg cosce di pollo con la pelle
  • 400 g clementine bio
  • 1 cucchiaio foglie di timo
  • 2,5 cucchiaini semi di finocchio
  • 1 cucchiaino semi di anice
  • 2,5 cucchiaini sale
  • 1,5 cucchiaini pepe nero macinato
  • prezzemolo fresco

Istruzioni

  1. Mettete i primi 6 ingredienti in una grossa ciotola insieme a 2 cucchiaini e mezzo di sale e 1 e mezzo di pepe nero. Sbattete bene il tutto e mettete da parte.
  2. Spuntate i finocchi e tagliateli a metà nel senso della lunghezza. Ogni metà tagliatela in 4 spicchi. Mettete i finocchi nel liquido insieme alle cosce di pollo, alla clementine affettate, il timo, i semi di finocchio e di anice.
  3. Rimestate bene usando le mani; lasciate marinare in frigo tutta la notte.
  4. Il giorno dopo preriscaldate il forno ventilato a 200-220°C. Trasferite il pollo e la marinata in una teglia da forno circa 30x37cm (gli ingredienti devono formare un solo strato). Controllate che la pelle ricopra per bene le cosce di pollo.
  5. Mettete in forno. Cuocete per 30 minuti, rigirate le cosce e fate cuocere per altri 15 minuti.
  6. Trasferite in un piatto da portata cosce, finocchi e clementine, mentre versate in una salsiera il sughetto. Nel caso in cui non si fosse ben addensato, restringete la salsa qualche minuto sul fuoco, mentre tenete in caldo il pollo. Infine cospargete di prezzemolo fresco sminuzzato.

Note

La ricetta originale di Yotam Ottolenghi prevede l’uso dell’arak, un liquore all’anice, di cui noi eravamo sprovviste. Abbiamo sostituito con un vino bianco secco e semi di anice, che invece nella ricetta non c’erano.

1 Comment

  • edvige ha detto:

    No stavolta non ti segue il pollo diciamo quasi odio….forse perchè usi le cosciette mi andrà…forse bene ma mi sacrifico a marito vanno super bene. Prendo nota.
    Buona settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.