Pita con esubero di pasta madre

pita con esubero di pasta madre

La pita con esubero di pasta madre è un particolare pane piatto lievitato tipico del Medio-oriente. Spesso è conosciuta con il nome di pita greca. La sua caratteristica inconfondibile è la presenza in superficie di molte bolle che si formano durante la cottura.

Questa ricetta della pita viene fatta con l’esubero della pasta madre. Non siamo delle amanti della pasta madre, e negli anni ne abbiamo ammazzata più di qualcuna. Ci dava poi particolarmente fastidio lo spreco di pasta madre durante i rinfreschi. Sul blog però trovate un articolo dedicato al Mantenimento del lievito madre e una ricetta per il Pane con lievito madre.

Poi la nostra amica Ileana del blog Cucina per gioco ci ha fatto assaggiare questa pita con esubero di pasta madre ed è stato amore a prima vista. Finalmente abbiamo trovato uno scopo alla nostra pasta madre.

staffetta in cucina

La pita viene normalmente servita con piatti come il Pollo arrosto con clementine e finocchi e il Pollo fritto e babaganoush. Viene anche fatta a pezzi e ripassata in padella per guarnire zuppe ed insalate.

Se invece siete amanti della panificazione, qui sul blog trovate nella sezione Pane diverse idee: dal normale Pane di segale per tutti i giorni, al Pan brioche senza impasto, alla Treccia alle noci perfetta per accompagnare i formaggi.

Pita con esubero di pasta madre

Piatto Bread
Cucina Italian
Preparazione 30 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 1 ora 30 minuti
Porzioni 10 pite

Ingredienti

  • 280 g esubero di pasta madre
  • 700 g farina 00
  • 2 cucchiaini sale fino
  • 4 cucchiaini zucchero
  • 4 cucchiai olio d'oliva più altro per ungere la padella
  • 350 ml acqua

Istruzioni

  1. In una ciotola spezzettate l’esubero di pasta madre, unite lo zucchero e un po’ dell’acqua; mescolate bene con una forchetta.
  2. Unite la farina e tutta l’acqua restante e iniziate ad impastare. Per ultimo aggiungete sale e olio e continuate a impastare fin quando il composto non si stacca dalle pareti.
  3. Coprite la palla con una pellicola e lasciate riposare mezz’ora circa.
  4. Riprendete l’impasto e dividetelo in tante palline della stessa grandezza. Stendete ogni pezzo in dischi dello spessore di circa mezzo centimetro.
  5. Lasciate lievitare per 5 minuti e poi incidete con un coltello affilato una croce su ogni disco ma stando attenti a non andare troppo in profondità.
  6. Ungete una padella antiaderente e cuocete ogni disco per circa tre minuti per lato a fiamma medio alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.