Pane di segale

by staffettaincucina
pane di segale

Il pane di segale è il pane di tutti i giorni a casa nostra. Non è un pane nero come quelli a base di sola segale. Semplicemente tagliamo la farina bianca con un po’ di segale (circa il 20-25%) così il pane è più saporito e anche si mantiene meglio.

La farina di segale è poco utilizzata in Italia perché non ci sono coltivazioni. È invece una coltura diffusa in Austria (da cui proviene quella che normalmente utilizziamo) e in tutta l’Europa centrale.

Nella nostra sezione Pane e Pizza potete trovare numerose ricette come il pane di segale. Tra quelle più tradizionali ci sono il Pane integrale e il Pane con lievito madre. Se, invece, vi piace sperimentare con i lievitati, vi consigliamo il Pane alle noci e miele.

 

pane di segale

Pane di segale o semi-integrale

Preparazione 20 min
Cottura 25 min
Tempo totale 48 min
Portata Pane e lievitati salati
Cucina Italiana

Ingredienti
  

  • 550 g farina 0 o Manitoba
  • 150 g farina di segale
  • 450 ml acqua
  • 8 g lievito di birra
  • 1-2 cucchiai da minestra di olio evo
  • 1 cucchiaino da the di sale fino

Istruzioni
 

  • Sciogliete il lievito di birra nell’acqua a temperatura ambiente. Nella planetaria mettete l’acqua con il lievito, poi la farina e cominciate a impastare; aggiungete l’olio.
  • Continuate a impastare e solo alla fine aggiungete il sale. Il vostro panetto sarà pronto quando la pasta si stacca dalle pareti.
  • Se vi sembra ancora molliccio, aggiungete ancora un po’ di farina. Questa fase dura circa 10-15 minuti.
  • Coprite con una pellicola piuttosto resistente*, mettendola a diretto contatto con il panetto, e lasciate lievitare per circa un’ora e mezza/due in un posto caldo e senza spifferi. Deve raddoppiare il suo volume.
  • A questo punto, mettete l’impasto sulla spianatoia infarinata, dategli ancora una piccola impastata e poi dividetelo a metà. Formate due filoni, metteteli sulla placca del forno rivestita con carta forno, fategli 2-3 taglietti in obliquo e coprite con un canovaccio.
  • Lasciate lievitare ancora per circa un’ora e quindi infornate a 220-230° con forno statico per 25 minuti circa. Lasciate raffreddare il pane su una gratella prima di affettarlo.

Note

A seconda dei gusti, si può sostituire una parte dell’acqua con del latte, oppure usare altre farine. Ricordatevi che, se usate farine integrali, non dovete mai superare il 50% del totale altrimenti non lievita.

*Per coprire la pasta, non usiamo la pellicola normale, ma tagliamo a metà un sacchetto da congelatore che è molto più resistente e riutilizzabile!

You may also like

2 comments

LA PASTICCIONA 18 Ottobre 2011 - 13:00

dev'essere molto buono !! Ciao

Reply
Paoletto 19 Ottobre 2011 - 19:18

Da sempre una garanzia… è buonissimo!!

Reply

Leave a Comment

Valutazione ricetta




Questo sito usa i coockie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Speriamo tu sia d'accordo, ma puoi rifiutare o approfondire l'argomento. Accetto Approfondisco

Privacy & Cookies Policy