Pane di segale

by staffettaincucina
pane di segale

Il pane di segale è il pane di tutti i giorni a casa nostra. Non è un pane nero come quelli a base di sola segale. Semplicemente tagliamo la farina bianca con un po’ di segale (circa il 20-25%) così il pane è più saporito e anche si mantiene meglio.

La farina di segale è poco utilizzata in Italia perché non ci sono coltivazioni. È invece una coltura diffusa in Austria (da cui proviene quella che normalmente utilizziamo) e in tutta l’Europa centrale.

Nella nostra sezione Pane e Pizza potete trovare numerose ricette come il pane di segale. Tra quelle più tradizionali ci sono il Pane integrale e il Pane con lievito madre. Se, invece, vi piace sperimentare con i lievitati, vi consigliamo il Pane alle noci e miele.

 

Pane di segale o semi-integrale

Piatto Bread
Cucina Italian
Preparazione 20 minuti
Cottura 25 minuti
Tempo totale 48 minuti

Ingredienti

  • 550 g farina 0 o Manitoba
  • 150 g farina di segale
  • 450 ml acqua
  • 8 g lievito di birra
  • 1-2 cucchiai da minestra di olio evo
  • 1 cucchiaino da the di sale fino

Istruzioni

  1. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua a temperatura ambiente. Nella planetaria mettete l’acqua con il lievito, poi la farina e cominciate a impastare; aggiungete l’olio.
  2. Continuate a impastare e solo alla fine aggiungete il sale. Il vostro panetto sarà pronto quando la pasta si stacca dalle pareti.
  3. Se vi sembra ancora molliccio, aggiungete ancora un po’ di farina. Questa fase dura circa 10-15 minuti.
  4. Coprite con una pellicola piuttosto resistente*, mettendola a diretto contatto con il panetto, e lasciate lievitare per circa un’ora e mezza/due in un posto caldo e senza spifferi. Deve raddoppiare il suo volume.
  5. A questo punto, mettete l’impasto sulla spianatoia infarinata, dategli ancora una piccola impastata e poi dividetelo a metà. Formate due filoni, metteteli sulla placca del forno rivestita con carta forno, fategli 2-3 taglietti in obliquo e coprite con un canovaccio.
  6. Lasciate lievitare ancora per circa un’ora e quindi infornate a 220-230° con forno statico per 25 minuti circa. Lasciate raffreddare il pane su una gratella prima di affettarlo.

Note

A seconda dei gusti, si può sostituire una parte dell’acqua con del latte, oppure usare altre farine. Ricordatevi che, se usate farine integrali, non dovete mai superare il 50% del totale altrimenti non lievita.

*Per coprire la pasta, non usiamo la pellicola normale, ma tagliamo a metà un sacchetto da congelatore che è molto più resistente e riutilizzabile!

You may also like

2 comments

LA PASTICCIONA 18 Ottobre 2011 - 13:00

dev'essere molto buono !! Ciao

Reply
Paoletto 19 Ottobre 2011 - 19:18

Da sempre una garanzia… è buonissimo!!

Reply

Leave a Comment






Questo sito usa i coockie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Speriamo tu sia d'accordo, ma puoi rifiutare o approfondire l'argomento. Accetto Approfondisco

Privacy & Cookies Policy