Torta Sacher

Staffetta in cucina

Quando si pensa ad una torta al cioccolato, la prima che viene in mente è la classica Sacher. Di origine austriaca, è ormai conosciuta in tutto il mondo e se andate a Vienna dovete assolutamente fare una sosta all’Hotel Sacher per assaggiarla.

Di questa torta esistono due versioni ufficiali: una che prevede uno strato di confettura di albicocche tra due dischi di torta; l’altra versione prevede invece lo strato di confettura sopra la torta, a contatto con la glassa.

Staffetta in cucina

La seconda versione è proprio quella che vi propongo, che è tratta da uno di quei vecchi ricettari “I Jolly della buona cucina” che si usavano negli anni ‘70-‘80.

Ed è anche quella che trovate all’Hotel Sacher di Vienna.

Staffetta in cucina

Volendo si può accompagnare con una generosa cucchiaiata di panna montata.

Staffetta in cucina

 

Print Recipe
Torta Sacher
Staffetta in cucina
Piatto Dessert
Cucina Austriaca
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 60 minuti ca.
Porzioni
8 porzioni
Ingredienti
per la torta
  • 150 g farina 00
  • 150 g zucchero a velo
  • 150 g cioccolato fondente
  • 150 g burro
  • 6 uova
  • pizzico di sale
per la copertura
  • confettura di albicocche q.b.
  • 100 g cioccolato fondente
  • 200 g zucchero a velo
per la scritta
  • qualche quadratino di cioccolato fondente
Piatto Dessert
Cucina Austriaca
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 60 minuti ca.
Porzioni
8 porzioni
Ingredienti
per la torta
  • 150 g farina 00
  • 150 g zucchero a velo
  • 150 g cioccolato fondente
  • 150 g burro
  • 6 uova
  • pizzico di sale
per la copertura
  • confettura di albicocche q.b.
  • 100 g cioccolato fondente
  • 200 g zucchero a velo
per la scritta
  • qualche quadratino di cioccolato fondente
Staffetta in cucina
Istruzioni
  1. Spezzettate il cioccolato e fate fondere a bagnomaria; a parte sciogliete il burro e poi unitelo al cioccolato fuso. Lasciate raffreddare.
  2. Separate i tuorli dagli albumi. Con la frusta montate i tuorli con lo zucchero a velo finché il composto è bello gonfio. Aggiungete la crema di burro e cioccolato e mescolate molto bene.
  3. In una ciotola montate a neve ferma gli albumi, poi li aggiungete a cucchiaiate al composto, alternando la farina setacciata. Mescolate molto delicatamente ma uniformemente.
  4. Imburrate e infarinate una tortiera con la cerniera, versate il composto e cuocete in forno statico a 200°C per 40 minuti.
  5. Quando sarà fredda toglietela dallo stampo e mettetela su un piatto.
  6. Passate la confettura di albicocche attraverso un setaccio in modo da avere una consistenza quasi gelatinosa. Poi scaldatela in un pentolino quel tanto che basta a renderla un po’ fluida. Con l’aiuto di un cucchiaio versatela sul dolce cercando di coprire solo la parte superiore e non i bordi.
  7. Sciogliete dolcemente a bagnomaria il cioccolato della copertura, aggiungete un cucchiaio d’acqua calda. Poi, mescolando energicamente con una frusta per non avere grumi, versate un po’ per volta lo zucchero a velo assieme a qualche altro cucchiaio di acqua calda quanto basta per avere una consistenza morbida ma compatta.
  8. Ricoprite il dolce con questa glassa uniformemente con l’aiuto di una spatola. Sciogliete qualche quadratino di cioccolato e con l’aiuto di un cornetto scrivete il nome Sacher.

1 Comment

  • edvige ha detto:

    Alla Sacherstube ja, almeno quando ci sono andata io parliamo indietro nel tempo….oltre 30anni fa, alternavano le due versioni dando preferenza a quella con la marmellata nel centro in quanto essendo parecchio grande una volta tagliata diventata un po secchina…e coprivano con Schlagober ovvero la panna.
    I quadrucci però sono l’invenzione migliore perchè coperti dalla cioccolata restano umidi e morbidi e si mangiano….in un boccone. Si trovano prevalentemente pronti per asporto difficile trovarli alla Stube almeno quella volta. Brave ottimo Sehr sehr gut) . Buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *