Fritole veneziane

fritole veneziane

Le fritole veneziane sono uno dei dolci di Carnevale che preferiamo. Si tratta di palline di impasto lievitato con uvetta, che vengono rotolate nello zucchero semolato.

fritole veneziane

Per gli amanti dei dolci fritti, il vantaggio delle frittole è che non serve preparare delle creme per farcirle. Sono buonissime già così come sono!

fritole veneziane

Per il Carnevale provate anche gli altri dolci tipici oltre alle fritole veneziane presenti sul blog. Il migliaccio napoletano è davvero delizioso. Se invece vi piace friggere, vi consigliamo i Krapfen o i Crostoli.

Fritole veneziane

Piatto Dessert
Cucina Italiana

Ingredienti

  • 300 g farina 00
  • 200 ml latte a temperatura ambiente
  • 160 g uvetta
  • 50 g zucchero
  • 1 uovo grande
  • 30 g burro morbido
  • 16 g lievito di birra
  • scorza di limone o arancia
  • Rum
  • olio di arachide
  • zucchero semolato per la finitura

Istruzioni

  1. Lavate e asciugate l’uvetta e mettetela a mollo nel Rum circa un’ora prima dell’impasto (o anche il giorno prima). Poi scolatela e asciugatela con uno scottex.
  2. Nella planetaria (o in una ciotola grande) mescolate la farina con lo zucchero e la scorza di limone.
  3. Aggiungete l’uovo, il latte in cui avrete sciolto il lievito e il burro a pezzetti.
  4. Mescolate con la foglia e infine aggiungete l’uvetta.
  5. Eventualmente, se l’impasto vi sembra troppo morbido, aggiungete 1-2 cucchiai di farina.
  6. Coprite con una pellicola e lasciate lievitare in ambiente caldo (o nel forno con la luce accesa) per circa 1 ora.
  7. Scaldate l’olio in un pentolino stretto e alto. Quando vi sembra che sia arrivato alla giusta temperatura prendete un po’ di impasto aiutandovi con due cucchiaini e cuocete lentamente girando le fritole da tutti i lati.
  8. Scolatele su carta assorbente e poi rotolatele nello zucchero semolato.

1 Comment

  • edvige ha detto:

    Beh non direi solo veneziane anche a Trieste le facciamo e credo che sono presenti in tutta Italia magari con nomi diversi ma la sostanza non credo cambi molto.
    Buon we.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.